Patologia Cardiovascolare

5. I PRINCIPALI INTERVENTI CARDIOCHIRURGICI NELL'ADULTO



Nell'adulto i principali interventi cardiochirurgici sono il bypass aorto-coronarico e la chirurgia valvolare.

La rivascolarizzazione miocardica mediante bypass aorto-coronarico permette di ripristinare un adeguato apporto di sangue al cuore in caso di restringimenti alle arterie coronarie.

Il tratto stenotico dell'arteria nativa viene by-passato da un condotto che riceve sangue direttamente dall'aorta e viene abboccato alla coronaria a valle del restringimento.

I vasi utilizzati sono innanzi tutto l'arteria mammaria interna sinistra (e destra) e la vena safena, che viene prelevata dalla gamba. L'intervento si esegue in anestesia generale, prevede l'apertura del torace lungo lo sterno (sternotomia) e si svolge in circolazione extracorporea a cuore fermo (cardioplegia).

In alcuni casi si puņ eseguire con tecnica mini-invasiva a cuore battente.

Il trattamento chirurgico delle valvulopatie prevede interventi di ricostruzione valvolare (plastica, in genere mitralica o tricuspidalica) e/o impianto di protesi valvolari sia meccaniche che biologiche, che vanno a sostituire la valvola nativa disfunzionante.

L'accesso standard č in sternotomia mediana a cuore aperto, anche se in alcuni casi selezionati si puņ adottare tecnica mini-invasiva in particolare per la plastica della valvola mitrale.

Torna Indietro